Immagini Di Roma - dal sito http://www.tesoridiroma.net

cstsangelo06

Lo scopo principale dell’Accademia è quello di divulgare e rendere accessibile a tutti il dialetto “romanesco”, attraverso la lettura e lo studio dei testi dei migliori autori dialettali del passato e del presente.

I Musei di Roma...riceviamo e pubblichiamo volentieri

Pure questa, è Roma!

Pe nun sbajà, telefono: che organizzazzione! A Roma ce sta un nummero per sapé tutto su li musei comunali: orari, prezzi, mostre ecc.
Me dicheno che er bijetto cumulativo pe visità l’acquerelli de Roma Sparita de Ettore Roesler Franz nun se pò fà: siccome l’acquerelli stanno in du musei diversi, tocca pagà du bijetti!
Pazzienza… N’avemo parlato tarmente tanto, che si nu’ li vedemo, ciarimanemo male!

QUESITO: CERCASI PONTE. E' stato trovato! Ma il quesito rimane attivo!

QUESITO: CERCASI PONTE. E' stato trovato! Ma il quesito rimane attivo!

C'è un ponte a Roma...che nessuno (o quasi) conosce.
E' il più antico rimasto integro.
Chi sa dove si trova?
Cosa dice la targa affissa?

Un piccolo aiuto:
è stato costruito nel III° - II° secolo a.c.
è nel comune di Roma
non è sul Tevere

Buona scoperta!
Chi pensa di avere la risposta esatta, e vuole vincere una cena alla Botte, invii un messaggio a: info@accademiaromanesca.it

FRANCESCO DEL FERRO ha trovato il ponte. Stavolta il quesito ci costerà il doppio: offriremo la cena a lui e a chi completerà la risposta. Cosa c'è scritto nella targa?

Anno nuovo amici vecchi

Con quella del 2 gennaio si sono concluse le rappresentazioni dello spettacolo "Romaneschi pe tigna".
Grosso successo! Speriamo di ripeterci appena possibile.
Stiamo elaborando le immagini da inserire nel sito.
Da martedì 11 riprenderanno gli incontri settimanali al Mangiaparole: vi aspettiamo numerosi.

n/a
n/a

Spettacolo presso l'associazione Diversamente

“Er parlà de noantri”

Che bello lo spettacolo ar Quadraro
che Marcelli e compagni ha messo in scena
su un parco che riusciva ammalapena
a sopportà la soma d’un somaro!

La sala è addiventata un formicaro
(nun ce capeva un’accia, ma era piena),
poi via la luce, e, a sede in canoffiena,
è stato un viaggio più unico che raro.

Si l’arifanno ancora, e si potete,
annatelo a vedé: te mozza er fiato,
te svaria e t’arinfocola la sete.

Giorgio Bruzzese è quasi inciampicato
sur lembo de la tonica da prete:
corpo de Dio, nun c’era abbituato!

[Claudio Porena, Ostia Lido, Lunedì 22/02/2010 p.m. h. 12:00-12:08]

n/a
n/a
Condividi contenuti

Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 0 visitatori collegati.

Commenti recenti