Immagini Di Roma - dal sito http://www.tesoridiroma.net

la cantattrice

Lo scopo principale dell’Accademia è quello di divulgare e rendere accessibile a tutti il dialetto “romanesco”, attraverso la lettura e lo studio dei testi dei migliori autori dialettali del passato e del presente.

LA TECNOLOGIA FUNZIONA!

Martedì 3 novembre possiamo definirla una data storica.
Per la prima volta, un "incontro del martedì" via web!
Come diceva Petrolini: "ci ha piaciato!"
Per il momento (che difficilmente sarà breve...) continueremo ad usare i "potenti mezzi mezzi a disposizione" da Santo Web.
Quando ricominceremo a vederci di persona, pensiamo che l'uso di Skype possa continuare per chi sarà impossibilitato a essere presente.
L'interessante è che si mantenga lo spirito collaborativo e la voglia di migliorarsi.
Chi vuole può richiedere il link di collegamento a: info@accademiaromanesca.it
A presto.

CONTINUANO GLI INCONTRI

Ricordate: ogni martedì dispari (primo, terzo, quinto, quanto quando c'è) presso il Centro Polivalente Statuario, via Siderno 1 (v.le Appio Claudio lato Appia): lezioni di tecnica di scrittura romanesca, ore18,30.
Allo stesso orario, nei martedì pari (secondo e quarto), continuano gli "incontri del martedì" con cultura romana, musica, poesia, dialetto.
Il martedì pomeriggio dedicatelo a Roma!
Vi aspettiamo.

UN LIBRO "SUL" TEATRO

UN LIBRO "SUL" TEATRO

Quello scritto dal Presidente, è un libro insolito: non è solo una raccolta di commedie, ma un vero libro sul teatro, anzi: sul palco… scenico.
Scritto in teatro, per il teatro, dal teatro.
Le emozioni che Maurizio trasferisce, sono quelle che lui stesso ha provato e continua a provare, sia come autore che come attore.
Le storie, gli intrecci, sono studiati oltreché per divertire, anche per assecondare quella vocazione divulgativa che per Maurizio è un impegno costante, una preoccupazione indispensabile, un'attività vitale e dinamica.

L'ACCADEMIA

L’Accademia nasce dall’iniziativa di alcuni appassionati, con l’intento di divulgare gli studi e le ricerche effettuate sulla cultura e sul linguaggio del popolo di Roma.
Perché “del popolo”? Perché il fatto di essere popolare identifica la cultura “romanesca” e la differenzia da quella “romana”.

VENITE A IMPARAVVE A SCRIVE!

VENITE A IMPARAVVE A SCRIVE!

Ci siamo! Tutto pronto.
Come dice il nostro spot pubblicitario su Centro Suono Sport (fm 101,5): "un conto è parlà, un conto è scrive!".
Allora: il teatro è pronto, il programma stampato, le penne scaldate, la carta… bianca, la lavagna pulita. Mancate solo voi.
I modi per iscriversi sono due: o venite il 4 ottobre alle "porte aperte" in teatro dalle 17,30, o chiamate i numeri riportati sulla locandina.
Le lezioni cominceranno il giorno 11 ottobre e dureranno fino a tutto novembre.
Due ore (dalle 17,30 alle 19,30) in compagnia, che ci faranno crescere insieme.

SEI SICURO DE CONOSCE ER ROMANESCO?

Pensi de sapé tutto der romanesco?
Oggi, pe fortuna, se ricomincia a sentì parlà er dialetto: è 'na cosa bona, perché vòr dì che er dialetto (ogni dialetto!) nun è più er "mostro da combatte", ma er linguaggio de le radici.
Come diceva er Marchese: "tutto bello, tutto bono, ma..."
Ma scrive è un'antra cosa!
Pe 'sto motivo stamo a organizzà 'na cosa…, ma 'na cosa… che nisuno cià pensato: te imparamo a scrive er romanesco!

SE RICOMINCIA!

SE RICOMINCIA!

Nuova stagione: il protagonista del primo incontro è un Grande del teatro.
Ha fatto del romanesco, l'unica lingua dei suoi personaggi.
Non mancate!
Vi aspettiamo.

ANNIBBALA A LE PORTE!

ANNIBBALA A LE PORTE!

Edizione straordinariaaa, Annibbala s'è accampata a Rocca de Papaaaaa!
Prenotate le prime fileeee!

Condividi contenuti

Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 0 visitatori collegati.

Commenti recenti